Matrimonio civile a Torino

Perché sposarsi in Piemonte

Il Piemonte e in particolare Torino sono da sempre sinonimi indiscussi di: eleganza, bellezza e raffinatezza.
Il Piemonte è  sede di molteplici scenari, che offrono panorami assai differenti  tra loro ma tutti di assoluto splendore; castelli, laghi, vigneti,  colline e immensi parchi si alternano armoniosamente a cattedrali, statue e prestigiosi edifici storici, considerati patrimoni mondiali dell’Unesco.
Questo territorio di rara bellezza, dove tradizione e innovazione convivono fin dall’antichità, è da sempre la scelta per un matrimonio all’insegna del gusto e della ricercatezza.

Per poter celebrare un matrimonio a Torino bisogna seguire una serie di passaggi e preparare la documentazione richiesta dal Comune.

Il primo passaggio consiste nell’effettuare la Pubblicazioni di matrimonio.
La pubblicazione di matrimonio è un processo attraverso il quale viene fatta una verifica per appurare che non ci siano problematiche legali e religiose che possano impedire la celebrazione. Sulla pagina dell’albo pretorio del comune di Torino viene pubblicata l’intenzione di matrimonio.

Il matrimonio deve essere celebrato entro i 180 giorni successivi al 4° giorno dalla pubblicazione di matrimonio. La durata della pubblicazione è di 8 giorni e una volta passati i 180 giorni è soggetta a scadenza ed occorre rappresentarla.
La pubblicazione di matrimonio deve essere richiesta all’Ufficiale di Stato Civile del Comune di residenza di uno dei due sposi e può essere richiesta presso il comune di torino alle coordinate indicate nella pagina ufficiale.
Per richiederla è necessario munirsi di documento d’identità, inoltre almeno uno dei due sposi deve essere residente a Torino, maggiorenne o con un minimo di 16 anni (con autorizzazione del tribunale dei minori). Il futuro sposo/sa dovrà inoltre essere di stato libero.

Il costo è di 16 € se entrambi gli sposi sono residenti a Torino o di 32 € se soltanto uno dei due è residente a Torino.

Castello del valentino

Documenti per matrimonio civile a torino

Se il futuro sposo/sa è un cittadino italiano è necessario un documento di identità valido. Se invece la cittadinanza è straniera è necessario un passaporto che ne dichiari la validità oltre che un nulla Osta al Matrimonio emesso dal Consolato o dall’Ambasciata del proprio Stato in Italia. All’interno devono esserci il cognome e nome, luogo e data di nascita, paternità e maternità, residenza, cittadinanza e stato civile del soggetto. Il nulla Osta deve essere firmato e legalizzato dalla prefettura ad esclusione dei paesi aderenti alla convenzione di Londra. Per i cittadini provenienti da paesi aderenti alla convenzione di Monaco è richiesto un certificato di capacità matrimoniale. Il giorno della pubblicazione di matrimonio dovrà essere fornita tutta la documentazione in formato cartaceo.

Una volta effettuata la pubblicazione di matrimonio si potrà procedere con la prenotazione del matrimonio vero e proprio in base alle disponibilità delle locations oltre che in base ai gusti dei futuri sposi. Il giorno del matrimonio gli sposi ed i rispettivi testimoni dovranno presentarsi muniti di un documento di identità valido. Durante la celebrazione gli sposi indicheranno il regime patrimoniale prescelto. Qui è possibile approfondire sul sito del comune di Torino.

Giorni e sedi di celebrazione dei matrimoni

  • Lunedì mattina: “Sala Matrimoni” – Via Corte d’Appello 16;
  • Giovedì pomeriggio e Sabato mattina: “Sala Juvarra” – Via Corte d’Appello 16;
  • Sabato pomeriggio: “Sedi Auliche” a pagamento;

Le location per matrimoni nella città di Torino sono 11

  • Palazzo Civico;
  • Mole Antonelliana;
  • Palazzo Madama;
  • Teatro Carignano;
  • Borgo medievale;
  • Museo del Risorgimento;
  • Stadio Olimpico;
  • Accademia delle Scienze di Torino;
  • Accademia Albertina di Belle Arti di Torino;
  • Fondazione Sandretto Re Rebaudengo;

In via Corte d’Appello 16 sono disponibili due sale: la sala matrimoni e la sala Juvarra. La celebrazione del matrimonio civile è regolata dal Codice Civile agli articoli 106 e seguenti. Nel giorno stabilito, l’ufficiale di Stato civile (il Sindaco o un suo delegato), nella Casa Comunale, alla presenza di due testimoni, anche parenti, celebra il matrimonio.

Il matrimonio deve essere celebrato non prima di 4 giorni e non oltre 180 giorni dal compimento delle pubblicazioni.

Il giorno e l’orario devono essere concordati preventivamente con l’ufficiale di Stato Civile.

Per coloro che desiderano invece scegliere un luogo particolare sono disponibili le 10 sedi Auliche della città, che sono:

Matrimonio alla Mole Antonelliana

Simbolo indiscusso di Torino, si trova in Via Montebello 20, sede del Museo Nazionale del Cinema. L’area nuziale è il terrazzo colonnato esterno delimitato con bandiere istituzionali. Il giorno per celebrare il matrimonio è il sabato pomeriggio. Capienza: massimo 60 persone.

Matrimonio a Palazzo Madama

Patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO, si trova in Piazza Castello, nel cuore della città. E’ possibile scegliere tra tre differenti location dedicate ai matrimoni: la Sala delle Guardie – la Sala del Senato e l’esterno: il meraviglioso giardino che ospita svariate specie botaniche risalenti al periodo medievale. Il giorno per celebrare il matrimonio è il sabato pomeriggio. Capienza: da 70 a 150 persone.

Matrimonio a Teatro Carignano

Il Teatro Carignano è uno dei teatri più celebri della Città di Torino. La funzione nuziale avviene sul palco ed è possibile scegliere la marcia nuziale o qualche altro brano musicale per rallegrare gli ospiti. Il giorno per celebrare il matrimonio è il sabato pomeriggio. Capienza: massimo 150 persone.

Matrimonio al Borgo medievale

Riproduzione assolutamente fedele di un borgo tardo medievale, si trova all’interno del Parco del Valentino vicino al fiume Po. Il matrimonio avviene nel Giardino delle Delizie, un’oasi incantevole e meravigliosa ideale per una scelta raffinata e romantica. Il giorno per celebrare il matrimonio è il sabato pomeriggio. Capienza: massimo 35 persone.

Borgo medioevale di Torino

Matrimonio al Museo del Risorgimento

Il più antico, il più importante e il più grande spazio espositivo dedicato al Risorgimento italiano, viene proposto come location per cerimonie private. Il giorno per celebrare il matrimonio è il sabato pomeriggio. Capienza: massimo 100.

Matrimonio allo Stadio Olimpico

Una location “poco” romantica ma sicuramente inconsueta, per chi opta per una soluzione singolare e sportiva, si trova nel quartiere di Santa Rita, nella zona centro-sud della città. Il giorno per celebrare il matrimonio è il sabato pomeriggio. Capienza: massimo 60 persone.

Matrimonio all’Accademia delle Scienze di Torino

Uno dei palazzi storici più prestigiosi di Torino, ubicato vicino al Museo Egizio. La “Sala dei Mappamondi”, dove sono conservati i busti marmorei dei fondatori dell’Accademia e le pareti sono ricoperte da librerie, viene allestita all’occorrenza per celebrare le nozze. Il giorno per celebrare il matrimonio è il sabato pomeriggio. Capienza: massimo 99.

Matrimoni all’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino

L’Accademia è situata nell’antica “Isola di S. Francesco da Paola”(lato via Po), è sede di ricerca e specializzazione nel settore artistico, ed è promotrice di numerose iniziative didattiche e culturali. All’interno ci sono due spazi destinati al rito nuziale: la Sala Azzurra ed il Salone d’Onore. Il giorno per celebrare il matrimonio è il sabato pomeriggio. Capienza: da 36 a 120 persone.

Matrimoni alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

Famosa sede espositiva torinese, promuove l’arte contemporanea. L’auditorium estremamente versatile, viene proposto come location per le nozze e manifestazioni di ogni genere. Il giorno per celebrare il matrimonio è il sabato pomeriggio. Capienza: massimo 150 persone.

Per maggiori informazioni: http://www.comune.torino.it/matrimoni/

Sono presenti anche altri luoghi nei quali è possibile celebrare il rito civile.

Celebrare i matrimoni all’aperto a Torino è sicuramente un modo caratteristico soprattutto per la vasta scelta delle aree verdi. Per esempio i matrimoni in collina offrono paesaggi naturali a pochi passi dalla città in modo tale da agevolare la comodità degli spostamenti. Se ci si sposa nei periodi estivi, sono anche presenti numerose possibilità di luoghi con piscina, anche in provincia in modo tale da “estraniarsi” dai centri urbani per poter godere appieno di un’atmosfera unica.

Sicuramente festeggiare un matrimonio civile in villa o in un castello vuol dire dare molta importanza al luogo; sono dimore uniche a volte talmente suggestive che fanno restare senza fiato chi partecipa alle nozze. L’Italia è un territorio che ospita numerose strutture, molti ristrutturati e predisposti a raccogliere numerose persone per eventi come un matrimonio.

I costi di un matrimonio in Italia

Il costo di un matrimonio in Italia varia dai 23.000 ai 78.000 euro: oggigiorno chi decide di sposarsi è consapevole di andare incontro a delle spese alquanto cospicue.

L’Italia è uno dei paesi dove il matrimonio costa di più: basta dare un’occhiata ad altre nazioni come Francia e Spagna per rendersi conto dell’enorme differenza di costi riguardanti le spese relative alle nozze, partendo dai preparativi, agli abiti, sino al viaggio di nozze (in Francia, ad esempio, il costo medio di un matrimonio è di 11.800€).

Le spese sostenute per un matrimonio possono essere suddivise in tre voci principali: l’abito degli sposi (20%), la cerimonia (20%) ed il ricevimento di nozze (60%). Si deve infine aggiungere il costo del viaggio di nozze.

Quanto costa organizzare un matrimonio?

Avere un’idea dei prezzi delle location e delle tariffe applicate dai fornitori sono molto difficili. Per aiutarvi a contenere le spese, vi invitiamo ad organizzarvi bene le cose da fare. Ovviamente per tutte coloro che hanno una certa mano nel fai-da-te o che hanno delle idee originali i costi possono essere ammortizzati. Il costo di un’eventuale Wedding Planner deve essere aggiunto al totale.

Avere la situazione sotto controllo, annotare tutte le voci di uscita, le modalità di pagamento, l’importo degli anticipi e quello ancora da saldare aiutano a non perdere di vista l’obiettivo finale.

I costi dell’evento dipendono insomma dall’impronta che gli sposi vogliono dare al grande evento; questo aspetto influenzerà ogni scelta. Generalmente la spesa più consistente riguarda il ricevimento o pranzo nuziale, che ha un costo medio di 70/80 a persona, mentre il prezzo dell’abito da sposa varia notevolmente a seconda che si tratti di un abito “tradizionale” (il classico abito “da sposa”) o di un abito più economico.

Esempio di preventivo dei costi

Le voci e i costi sono indicativi e si riferiscono a un’ipotesi di circa 100 invitati.

SPOSA

  • Abito € 1.000/7.000;
  • Velo € 800/1.100;
  • Calzature e guanti € 200/1.000;
  • Lingerie € 200/600;
  • Acconciatura, trucco e trattamenti estetici € 500/1.500;
  • Bouquet € 150/200;

SPOSO

  • Abito € 700/2.000;
  • Accessori € 150/200;
  • Calzature € 300/600;

DAMIGELLE E PAGGETTI

  • Abiti e accessori € 600/1.000;
  • Bouquet e petali € 80/120;

CARTOLERIA

  • Partecipazioni, ringraziamenti, menu e segnaposti € 200/800

CERIMONIA

  • Noleggio automobile € 500/1.500;
  • Fedi € 200/1.000;
  • Cuscino portafedi € 50/100;
  • Servizio fotografico € 1.000/2.000;
  • Ripresa video € 600/800;
  • Offerta per la chiesa € 300/500;

RICEVIMENTO

  • Affitto location € 1.500/5.000;
  • Catering e torta nuziale € 5.000/10.000;
  • Intrattenimento musicale € 500/1.000;
  • Bomboniere e sacchettini € 1.000/2.000;

ADDOBBI FLOREALI

  • Per l’auto degli sposi € 50/200;
  • Per la chiesa € 500/2.000;
  • Per il municipio € 300/1.200;
  • Per il ricevimento € 1.000/4.000;

VIAGGIO DI NOZZE

  • Prima notte di nozze in hotel € 100/400;
  • Luna di miele € 2.000/10.000;

I prezzi dei ristoranti per matrimoni

Trovare ristoranti per matrimoni in Torino e provincia necessita di tempo, poiché sono presenti un’ampia scelta di ville, castelli, ristoranti, residenze d’epoca e casali dove vivere il ricevimento in modo unico. Sul sito Guida Sposi potete trovare delle idee originali. I prezzi dei ristoranti per matrimoni a Torino variano da luogo a luogo, da necessità in necessità. Per farsi un’idea dei luoghi e dei costi bisogna guardarsi intorno e informarsi, confrontando i prezzi e le soluzioni che si trovano sul mercato. Matrimonio.com può essere un buono strumento per avere un quadro ampio dei servizi proposti e dei costi indicati poiché sono indicati numerosi tipi di ristoranti per cerimonie. Anche le tipologie dei luoghi sono molti: agriturismi, tenute e cottage sono posti particolari che possono essere presi in considerazione per le caratteristiche che li identificano.

Noleggiare auto per matrimoni

Un’auto di lusso è un modo per sorprendere gli invitati con un ingresso unico. Sono presenti diverse proposte di auto per le nozze a Torino: dall’auto di lusso, all’auto d’epoca o classica, dalla limousine alla moto, dalla carrozza all’affitto di un’auto sportiva. Sul sito Matrimonio.it oppure su Guidasposi si trovano proposte e preventivi per farsi un’idea.

Tutto quello che ti serve per le nozze

Se c’è una cosa che non dovete assolutamente dimenticare sono le bomboniere. Potete lasciare nel cassetto le fedi, non invitare per sbaglio un parente di terzo grado, ma le bomboniere no. Ciascun invitato si aspetta un ricordo “concreto” del matrimonio per ricordare questa importante celebrazione, magari da esporre nella “vetrinetta” di casa. Come avviene per le partecipazioni, i negozi specializzati mettono a disposizione un vasto assortimento di scelte. Le nozze sono un momento unico e quindi anche la personalizzazione delle bomboniere necessita di una preparazione precisa, che sottolinei coerentemente l’atmosfera che si avrà in mente per il grande giorno. Questo giorno importante è anche però un evento che fa schizzare in alto i picchi di emissione di CO2. A dimostrarlo sono i dati che un ente di certificazione italiano, Green Innovation, ha divulgato a partire dal 2012 e secondo cui un matrimonio con circa 100 persone produce 2,5 tonnellate di CO2. Troppe per celebrare il proprio amore. Per ridurre al massimo l’impatto esistono oggi startup come la torinese SHIBUSE, una piattaforma nata nell’ambito del programma Torino Social Innovation che mette in contatto gli sposi con fornitori e organizzatori di matrimoni tutti con una caratteristica in comune: essere eco-sostenibili e in grado di realizzare nozze a basso, bassissimo impatto per l’ambiente senza però rinunciare allo stile, al comfort, alla qualità.

Una location particolare a 50 minuti da Torino

La Vià si trova a Cavour ed è ideale per i vostri ricordi più belli. L’atmosfera che si respira è intima e al contempo maestosa, di forte impatto emotivo.
Si possono organizzare matrimoni eleganti e confortevoli, capaci di stupire gli ospiti grazie all’unicità della location. Pergolati di vite e archi di rose bianche rendono il giardino de La Vià l’ideale per celebrare il vostro rito civile, dove tranquillità e relax saranno protagonisti del vostro sì.
Inoltre offre la scenografia adatta per il vostro servizio fotografico!!
Un aperitivo speciale saprà mettere a loro agio tutti gli invitati che avranno l’opportunità di ammirare l’ambiente, rilassarsi su sedie e panche. Il tutto in un’atmosfera informale ma estremamente elegante.
Sarà poi l’interno della location che stupirà tutti con la sua eleganza rurale: 2 grandi sale che possono ospitare fino a 250 persone saranno allestite nel dettaglio per realizzare la perfetta cornice per le vostre nozze!
Gli chef provvederanno a preservare l’essenza della gastronomia Piemontese: l’alta qualità delle materie prime e la raffinatezza nella preparazione non lasceranno nulla al caso in occasione del vostro giorno!
E quando tutto sembra volgere al termine, la suggestione si sposta nell’ open- bar dove la musica coinvolgerà gli ospiti e li trascinerà nella festa!
Non c’è giorno speciale che si concluda senza un momento speciale: per gli sposi La Vià offre la sua migliore suite con letto a baldacchino, caminetto, ambientazione unica .. calda .. autentica!

Share